VINO E GASTRONOMIA IN TOSCANA 

La tradizione gastronomica della Costa degli Etruschi è nota in tutto il mondo per la ricchezza e varietà dei piatti che propone.
Il pesce, pescato tutti i giorni, è protagonista di mille, gustose ricette: dal mitico cacciucco alla livornese, al riso al nero di seppia, e poi dentici, orate, calamari, crostacei, il pesce azzurro riscoperto, cucinati con estro e sapienza.

Sagra del pesce a Piombino
Ultima domenica di luglio,ormai tradizionale festa del pesce con grande padellone per la frittura del pescato locale.

Protagonista della gastronomia dell'entroterra è invece la carne, come la "chianina", razza pregiata e la cacciagione, in particolare il cinghiale. Alla fine di Novembre ai primi di Dicembre si svolge la Sagra del Cinghiale a Suvereto.

Le verdure accompagnano tutti i piatti. Specialità locale è il carciofo violetto.
Tutti gli anni dalla fine di aprile al primi di Maggio in località Riotorto si svolge la Sagra del Carciofo.

Altri prodotti tipici sono formaggi, il miele, dolcissimi meloni , il pane, i dolci, vini di qualità. Anche l'olio è un prodotto di assoluta eccellenza.


 

Lungo la Strada del Vino nascono le D.O.C. Bolgheri ed  i  vini come il Sassicaia e l'Ornellaia, famosi in tutto il mondo. 

I vini localI da conoscere appartengono al D.O.C. Val di Cornia. La sua zona di produzione comprende Comuni di Campiglia Marittima, Suvereto, Sassetta, Piombino e San Vincenzo. Sul territorio sono presenti  numerose cantine piccole a conduzione familiare  ed importanti realtà internazionali, come la cantina denominata Petra,  grande opera dell’Architetto Mario Botta, situata a  pochissimi chilometri dal Residence La Contessa.